Criniere al vento per ricordare Altea: le carrozze e i cavalli incantano la città
Le carrozze sono state protagoniste della domenica che ha ricordato Altea Trini

Carrozze e cavalli in memoria di Altea

Un omaggio alla giovane scout morta in un tragico incidente

Torna a Lodi “Criniere al vento”, iniziativa nata nel 2016 con un duplice intento: ricordare Altea e riportare le carrozze nel centro di Lodi, un mezzo di trasporto che ormai non si vede quasi più. Domenica si è svolta la terza edizione, del memorial organizzato dall’associazione “Barcaioli e Lavandaie Folk Lodigiano” in memoria della ragazza scout, appassionata di cavalli, tragicamente investita e uccisa a Casalmaiocco nel Novembre del 2012.

Spiega Giuseppe Boriani, presidente di Barcaioli e Lavandaie: «I cavalli e le carrozze sono sempre stati presenti nella nostra città e noi siamo orientati a far rivivere le nostre tradizioni storiche».

Dopo la mattinata in piazza le carrozze sono rientrate nella sede dell’associazione, presso l’osteria Vecchia Lodi, e alle 14.30 sono ripartite in direzione di Cadilana, per un momento di preghiera insieme al parroco don Luigi Avanti. I partecipanti hanno portato a don Luigi la croce per il sollievo della sofferenza, manufatto realizzato da Boriani con dei ferri di cavallo per ringraziare il Signore per la guarigione di due amici gravemente malati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.