Era scomparsa con la zia, la bambina tornerà a casa
San Colombano, lo stabile che ospita i migranti

San Colombano, sarà rimpatriata la bimba scomparsa con la zia

La pizzola Cristina, 12 anni, era stata rintracciata in Germania. Il tribunale l’ha affidata al Comune banino

Tornerà in Italia e sarà affidata al comune di San Colombano la piccola Cristina, 12 anni, sparita dal centro di accoglienza Rocca Barra nel maggio scorso, portata in Germania da una presunta zia. Lo ha deciso il giudice tutelare del tribunale di Lodi.che ha già attivato la procedura internazionale per far rientrare la bambina in Italia, disponendo che sia sotto tutela del sindaco di San Colombano.

La bambina è originaria della Sierra Leone ed era arrivata al Rocca Barra di San Colombano nell’ottobre 2016 insieme a una ragazza 23enne che asseriva di esserne la zia. I genitori, secondo i racconti degli stessi profughi, erano morti durante la traversata del Mediterraneo. Introdotta nella scuola elementare, Cristina si era fatta voler bene da tutti per la sua intelligenza e simpatia, frequentava l’anno scorso la classe quarta. Affidata dal tribunale alla tutela dell’allora vicesindaco Battista Bianchi, già in due occasioni la ragazzina era stata avvicinata fuori da scuola da un uomo di colore che voleva prenderla con sé, nonostante non avesse alcun titolo per curarsi della bambina. A maggio, la presunta zia l’aveva portata con sé in Emilia da alcuni parenti, ma le due non avevano più fatto ritorno, tanto che era stato aperto un fascicolo d’indagine per sottrazione di minore.

Già poche settimane dopo c’erano concreti indizi che le due si trovassero in Germania, nell’area di Dusseldorf. Una volta confermata la presenza, a metà agosto il giudice tutelare del tribunale di Lodi ha disposto la procedura per il rientro in Italia della minore, emanando contestualmente un’ordinanza che la affida alla tutela del sindaco di San Colombano. La pratica è passata alla polizia tedesca, che ora dovrebbe eseguire l’ordine di rientro, ammesso che le due nel frattempo non siano sparite. La zia è indagata per sottrazione di minore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.