Chef ucciso a New York, la salma è arrivata a Casale: sul posto anche il sindaco
Zorlesco, la strada chiusa per l’arrivo della salma

Chef ucciso a New York, la salma è arrivata a Casale: sul posto anche il sindaco

L’aereo con il feretro di Andrea Zamperoni è atterrato sabato alle 13 a Malpensa

Laura Gozzini

Casale

La salma dello chef Andrea Zamperoni è tornata a casa. Con un volo New York-Malpensa atterrato intorno alle 13,00, la salma del 33enne di Zorlesco, trovato morto nella camera di un motel del Queens mercoledì 21 agosto dopo essere stato ucciso da un cocktail letale di droga somministratogli da una prostituta, è rientrata in Italia e alle 17.00 di sabato è arrivata all’abitazione dei genitori a Zorlesco.

Ad attenderlo la mamma, il papà e il fratello gemello, che era volato nella metropoli Usa per seguire da vicino le indagini sulla sua scomparsa ed è rimasto lì fino alla liberazione della salma. Gli abitanti di Zorlesco si sono fermati in strada ad aspettare l’arrivo del carro funebre, quindi sul posto è arrivato anche il sindaco di Casalpusterlengo Elia Delmiglio.

Lunedì alle 15.00 in chiesa parrocchiale si terranno i funerali di Andrea.

New York, la polizia davanti alla pensione in cui è stato trovato Zamperoni

Leggi l’approfondimento sull’edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola lunedì 9 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.