Viale Lazio, la scuola prefabbricata pronta ad accogliere 380 bambini
La scuola prefabbricata di viale Lazio

La scuola provvisoria di Melegnano è pronta ad accogliere 380 bambini

Domani il taglio del nastro nel prefabbricato di viale Lazio: a disposizione sedici aule per le elementari

Con il taglio del nastro fissato per domani pomeriggio, la scuola prefabbricata in viale Lazio si prepara ad accogliere i 380 alunni della primaria Frisi, che dalla prossima settimana torneranno finalmente a Melegnano. Con l’inizio previsto per le 15.30 e la conclusione fissata per le 19, il programma della giornata aperta a tutti prevede la visita della struttura, l’attività dei bambini e il rinfresco finale: a pochi giorni dall’avvio della scuola, quella di domani sarà l’occasione per conoscere la nuova struttura realizzata a lato della scuola di viale Lazio inagibile dall’agosto 2018, quando la scoperta dell’amianto e il cedimento del solaio hanno costretto gli alunni della primaria Frisi a traslocare alla palazzina Trombini e nella scuola di Riozzo.

«Il primo obiettivo era quello di riunire tutte le classi in un’unica struttura nel Comune di Melegnano - ribadiscono gli assessori ai lavori pubblici Maria Luisa Ravarini e alle politiche educative Roberta Salvaderi -; l’impegno dell’amministrazione è stato costante e nell’ultima fase ancora più attivo: in stretta collaborazione con i genitori dei bimbi, gli assessori e i consiglieri si sono rimboccati le maniche per traslocare gli arredi scolastici dalla vecchia scuola alla nuova struttura prefabbricata, che nel fine settimana i piccoli avranno modo di visitare con mamma e papà».

Per quanto riguarda invece la vecchia scuola di viale Lazio, è stata indetta la gara destinata ad individuare la ditta incaricata della rimozione dell’amianto, il cui costo di 550mila euro è stato recuperato dall’avanzo di amministrazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.