Scuola, emergenza bidelli: un terzo manca all’appello
Scuole, si profila un inizio d’anno con problemi di personale (foto d’archivio)

Scuola, emergenza bidelli a San Donato: un terzo manca all’appello

Corsa contro il tempo anche per “reclutare” i docenti

Emergenza bidelli nelle scuole di San Donato: nelle strutture didattiche del primo ciclo (materne, elementari e medie) ci sono 9 addetti in meno rispetto all’anno scolastico 2018-2019. Ad oggi sono previsti 18 bidelli per 1.500 ragazzi, al posto dei 27 che c’erano in precedenza. Nonostante l’appello lanciato nei mesi scorsi dai dirigenti scolastici, la lacuna a ridosso della riapertura delle scuole non è ancora stata colmata, con il rischio che si crei una difficoltosa gestione dei turni per coprire comunque il servizio. Oltre i al presidio fisso negli ingressi delle strutture, che verrà garantito, il dirigente scolastico del comprensivo Margherita Hack (che comprende la scuola elementare D’Acquisto, la materna Le Pagode, la scuola media Galileo Galilei, nonché le scuole di Poasco e Certosa) Carlo Massaro spiega che i bidelli svolgono un importante funzione anche nel controllo degli spazi interni dove si concentra un costante viavai di bambini, nonché nella gestione delle eventuali emergenze che si creano (ad esempio quando un alunno si fa male).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.