«Sconvolti e addolorati per la perdita di Andrea»
La veglia di preghiera per Andrea Zamperoni nella chiesa di Zorlesco

«Sconvolti e addolorati per la perdita di Andrea»

Ieri sera nella parrocchiale la partecipata veglia di preghiera per lo chef trovato morto a New York

Gli uni vicini agli altri, parenti, amici, ex compagni di scuola, coetanei ma anche persone più in su con l’età, e giovani, tantissimi giovani. Tutti non ci sono riusciti a stare ieri sera nella chiesa parrocchiale di Zorlesco e così qualcuno è rimasto fuori sul sagrato, ad ascoltare da lì l’omelia del parroco don Nunzio Rosi, unendosi alla preghiera di suffragio per Andrea Zamperoni, il 33enne capo cuoco al ristorante Cipriani Dolci di New York, scomparso la notte tra sabato 17 e domenica 19 agosto e trovato morto mercoledì in una stanza d’albergo della metropoli americana.

C’è anche il sindaco Delmiglio

«Carissimi, questa sera ci siamo raccolti e riuniti tutti insieme per ricordare il nostro caro Andrea. In questi giorni, dopo aver appreso della sua morte, tutti siamo rimasti sconvolti, increduli, addolorati, una perdita che ci lascia senza parole – ha esordito il parroco -. Immagino poi come nella mente e nel cuore di tutti siano sicuramente affiorati i ricordi, i momenti condivisi con Andrea, il suo sorriso e la sua simpatia. Ciascuno di voi potrebbe ricordarlo in tanti modi, perché Andrea è un amico che ha attraversato il percorso della vostra esistenza. Tuttavia questa sera celebriamo questo ricordo non in un modo qualunque, ma attraverso la preghiera, qui in chiesa, nella nostra chiesa parrocchiale, che è il punto di riferimento di tutti».

Il parroco accanto a un’immagine sorridente di Andrea Zamperoni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.