Emergenza gatti abbandonati: «Serve al più presto un rifugio»
Nel Sudmilano serve un gattile per ricevere i felini abbandonati e malati (foto d’archivio)

Estate nera per i gatti: nel Sudmilano abbandonati 53 felini

Ora stanno tutti bene, ma non hanno un posto dove andare

Sono oltre 50 i gatti abbandonati nel Sudmilano in poco più di un mese e mezzo. Precisamente tra Paullo, Tribiano, Mediglia, Comazzo e Merlino ne stati raccolti 53, molto spesso malati. Ora sono stati curati e sono tutti salvi, ma non hanno un posto dove stare. O meglio, di loro si occupano le volontarie dell’associazione Asso di Cani Rescue, che li hanno “ospitati” ciascuna nelle proprie case, perché nei gattili più vicini non c’erano più posti, data la vastità del fenomeno.

Il sogno dell’associazione è quello di potere gestire un gattile proprio sul territorio tra Paullo, Zelo, Tribiano e Merlino. Per farlo verrà aperta una petizione, raccogliendo il maggior numero di firme che saranno poi sottoposte ai sindaci per chiedere uno spazio libero, non importa dove (in uno dei quattro comuni), da poter adibire alla costruzione di casette per i mici senza una famiglia.

«Siamo davvero provati perché lo sforzo richiesto in questi mesi è stato notevole e non siano in grado di sopportare nuovi arrivi - spiega Lucilla Fraccaro, portavoce di Asso di Cani Rescue -. Lo scenario, come si può ben capire, è devastante. La nostra associazione è in ginocchio: abbiamo conti esorbitanti da pagare per spese, affidamenti in stalli o strutture per prendersi cura di gatti dalle storie che strappano lacrime».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.