«Voleva addormentarlo per derubarlo»
Angelina Barini accusata dell’omicidio di Andrea Zamperoni

«Voleva addormentarlo per derubarlo»: ecco come è morto lo chef di Casale

Caso Zamperoni, arrestata una donna accusata di aver narcotizzato a morte anche altri due uomini

Carlo Catena

Una italoamericana di 41 anni che alla polizia di New York risulta aver dichiarato di essere una prostituta, Angelina Barini, è stata arrestata con l’accusa di distribuzione continuata di stupefacenti, e di possesso di droghe a fini di spaccio, all’esito delle indagini sulla morte per overdose di tre uomini, il 4 e l’11 luglio, e il 18 agosto, in hotel a basso costo a New York nella zona del Queens. L’ultima vittima attribuita alla 41enne, ha confermato ieri ai media americani una fonte del New York Police Department, è il cuoco di 33 anni originario di Zorlesco di Casalpusterlengo Andrea Zamperoni, che era stato ritrovato senza vita dalla polizia il 21 agosto nella stanza numero 15 dell’albergo-ostello Kamway Lodge.

La polizia, mercoledì scorso, aveva bussato alla porta della camera nell’ambito delle ricerche del capo cuoco del bar ristorante Cipriani Dolci della Central Station di New York che erano iniziate lunedì quando il responsabile dell’attività aveva segnalato la scomparsa di Zamperoni, segnalazione cui martedì si era aggiunta la denuncia formalizzata dalla madre presso i carabinieri di Codogno. Ad aprire la porta, secondo quanto ricostruito dall’agente della Homeland Security che sosterrà l’accusa innanzi alla corte distrettuale dell’Eastern District di New York, sarebbe stata proprio la 41enne. Gli agenti, accolti da un forte odore di incenso ma anche da quello inconfondibile dei cadaveri, avevano trovato nella stanza un cesto pieno di biancheria sporca dal quale fuoriusciva un piede. Era la salma di un giovane uomo.

Giovedì, all’arrivo del fratello Stefano a New York, per quella che era ancora una segnalazione di scomparsa, è stato effettuato il riconoscimento formale ed è stata resa pubblica la notizia della morte di Andrea Zamperoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.