Ospedale, avanza il cantiere: «Nuovo blocco parto nel 2020»
Il ponteggioche si vedesul latodi via Serravalledell’ospedale Maggiore

Ospedale, avanza il cantiere: «Nuovo blocco parto nel 2020»

Lodi, maxi ponteggio per i lavori al dipartimento di maternità

Avanza il cantiere per nuove sale parto del Maggiore. Il maxi ponteggio e la gru si vedono da via Serravalle. La prima fase delle opere terminerà nel gennaio del 2020, per dare inizio ai lavori per il reparto di patologia neonatale. Gli interventi non riguardano la facciata, l’enorme impalcatura che copre una parte dell’ospedale serve per trasportare i materiali.

L’appalto dell’Asst (azienda socio sanitaria territoriale) di Lodi è pari a 2.718.300 euro (Iva esclusa) per la razionalizzazione e adeguamento del dipartimento materno infantile. Le imprese esecutrici sono la Multi manutenzione di Milano e Nuova Rima di Torino.

Bracchi

«Per il prossimo gennaio si prevede siano pronte le nuove sale parto e la sala per i cesarei allestite nell’ex Ginecologia – sottolinea il responsabile dell’ufficio tecnico dell’Asst Maurizio Bracchi – il blocco maternità aumenterà e sarà dimensionato per 2mila parti all’anno, rispetto agli attuali 1.200». Secondo il progetto la superficie calpestabile delle sale parto passa da 350 metri quadrati a 600. Gli spazi, inoltre, saranno fisicamente vicini alla Pediatria, un vantaggio anche per gli operatori che devono muoversi da un reparto all’altro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.