Lodi, dopo l’estate i test per la Ferrabini: ecco il bando per l’esame del fondo vasca
Ferrabini, la vecchia insegna della piscina chiusa da quattro anni

Lodi, dopo l’estate i test per la Ferrabini: ecco il bando per l’esame del fondo vasca

Dopo quattro anni di chiusura, i prossimi mesi saranno decisivi per definire i tempi di una possibile riapertura dell’impianto “Attilio Concardi”

Eppure qualcosa si muove. Dopo la pausa estiva dovrebbe entrare nel vivo la “fase 1” sulla piscina Ferrabini, chiusa da quattro anni. Il test preliminare è la verifica ambientale sul fondo vasca. Solo passato questo esame si potrà dare il via alla costruzione del nuovo impianto in zona Oltreadda.

Il Broletto ha reso noto alla metà di agosto l’ok alla procedura negoziata per il fondo della piscina. Il Comune di Lodi aveva prima raccolto manifestazioni d’interesse per la gara (ne sono arrivate meno di 20) e ora andrà avanti con il sistema ad inviti. Per i lavori servirà circa un mese di tempo, una volta che il progetto verrà aggiudicato (136mila euro più Iva).

A distanza da quattro anni dalla chiusura, per rimettere in sesto l’impianto “Attilio Concardi” lo stanziamento complessivo è davvero ingente (1 milione 441mila euro). Le analisi preliminari sono decisive, sono state concordate anche con l’Arpa (agenzia regionale per l’ambiente), al fine di rimuovere i materiali depositati nel terreno sottostante.

La premessa è che tra gli anni 80’ e 90’ è stata modificata la profondità della piscina degli adulti, che era di 5 metri ed è stata di fatto dimezzata. Ora occorre fare una prova della tenuta della base della vasca originaria a cinque metri di profondità, per scongiurare fenomeni di contaminazione. Queste operazioni precederanno la ricostruzione vera e propria dell’impianto di Revellino, che comporterà cinque mesi di cantiere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.