Fabrizio Amicabile, una marcia fino a Parigi per dire no alla Sla
Fabrizio Amicabile, sorridente accanto al sindaco Silvia Giudici a Mulazzano

Fabrizio Amicabile, una marcia fino a Parigi per dire no alla Sla

L’atleta è partito da Verona e ha fatto tappa nel Lodigiano, a Mulazzano

Con la splendida accoglienza ricevuta a Mulazzano, ha fatto tappa nel Lodigiano la straordinaria impresa del podista Fabrizio Amicabile, che in questi giorni è impegnato nella corsa per la Sla da Verona a Parigi.

In partenza mercoledì dalla città scaligera con un gruppo di amici in camper e scooter, venerdì mattina il 58enne podista veneto è stato accolto a Mulazzano dagli agenti della polizia locale con il comandante Luigi Pezzano e dai volontari della Protezione civile guidati da Damiano Fazio, che l’hanno accompagnato in municipio per l’incontro con il sindaco Silvia Giudici, presente con l’assessore Sabrina Valieri e il leader di Mulazzano civica Domenico Bianchi: tutti si sono detti onorati di partecipare a un’impresa tanto meritoria, al quale anche il presidente della Provincia Francesco Passerini ha portato il proprio saluto.

Fabrizio Amicabile al suo arrivo a Mulazzano

Sostenuta dal Rotary club Peschiera e del Garda Veronese con altre associazioni venete, l’obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare le tante persone incontrate lungo il cammino sulla Sla e la raccolta fondi a favore della ricerca: sempre scortato dalla polizia locale e dalla Protezione civile di Mulazzano, ieri mattina Amicabile ha infine raggiunto Melegnano, dove i vigili urbani con il comandante Davide Volpato l’hanno accompagnato sulla Binasca per continuare così la sua magica avventura, che lo vedrà percorrere complessivamente ben mille chilometri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.