«Contro atti sacrileghi e vandali adesso servono le telecamere»
Senna: il vetro della cappella della pace trafitto dai vandali con un palo

«Contro atti sacrileghi e vandali adesso servono le telecamere»

Si accende il dibattito sul tema sicurezza dopo gli ultimi episodi nella Bassa

Mentre s’indaga sulla possibile regia comune dei tre atti sacrileghi registrati tra lunedì e giovedì nella Bassa Lodigiana, il furto delle coroncine della statua della Madonna del Carmelo a Fombio, quello delle statuine della Madonna di Lourdes e Bernadette a Zorlesco, e il danneggiamento della cappella della pace a Senna Lodigiana, proprio a Senna il consigliere di minoranza Gianmario Molinari pone sul tavolo la questione “sicurezza”: «Prima si mettono le telecamere e prima si possono individuare i responsabili di atti vandalici e furti», afferma invocando gli occhi elettronici come deterrente contro i ripetuti episodi di vandalismo verificatisi in paese.

È stesso sindaco Silvano Negri a denunciare l’atto di barbarie: «Qualsiasi persona compia un gesto vandalico, contro un luogo di culto o un bene comune, compie un atto di vigliaccheria, perché non ha senso» osserva il primo cittadino. E aggiunge: «Non penso sia un atto contro la religione, ritengo piuttosto sia opera di vandali che non sanno cosa fare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.