Degrado e cartelli abusivi, polemica su piazza Cairoli
La fontana da mesi è senza acqua e si è trasformata in una sorta di discarica

A Codogno scoppia la polemica sulle condizioni di piazza Cairoli

Il consigliere di minoranza Barbaglio denuncia una situazione di degrado

Codogno: nuova denuncia del consigliere di minoranza Giovanni Barbaglio.Nel mirino questa volta finisce la situazione del parco di piazza Cairoli: la Fontana asciutta ormai da diverse settimane, con rifiuti di ogni genere all’interno, persino un piccione morto, rifiuti tutt’attorno. E manifesti abusivi attaccati agli alberi dedicati ai morti della Grande Guerra. Una situazione che fa sfiorare l’incidente diplomatico tra il Comune di Codogno e quello di Castiglione.

«Un cartellone legato con nastro adesivo agli alberi, la carcassa di un povero piccione e rifiuti di ogni genere dentro la fontana, asciutta da mesi e trasformata in discarica - attacca Barbaglio -. Questa è la situazione del centro di Codogno. Un segno della totale disattenzione al decoro cittadino da parte di chi sul decoro aveva costruito gran parte della sua campagna elettorale».

Ma il caso di maggior disagio e arrabbiatura per il sindaco arriva dal manifesto abusivo, attaccato con il nastro adesivo agli alberi dedicati ai caduti della Grande Guerra, che pubblicizza il luna park di Castiglione d’Adda in occasione della sagra patronale. «I manifesti abusivi mi hanno fatto arrabbiare - dice il sindaco Passerini -, intanto perché senza autorizzazione e poi perché apposti proprio sotto le targhette di dedica ai caduti della Grande Guerra, dimostrando così una totale mancanza di rispetto. Ho già contattato il sindaco di Castiglione, che era dispiaciuto dell’accaduto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.