Superenalotto, a Lodi resta il mistero sul vincitore
I titolari del bar Marino di Lodi

Superenalotto, a Lodi resta il mistero sul vincitore

La Sisal ha contattato i titolari del bar Marino, dove è stata giocata la schedina da 209 milioni

Lorenzo Crespiatico

Lodi

A tre giorni dalla vincita milionaria al bar Marino di via Cavour, a Lodi, nessuna notizia del vincitore. La Sisal ha contattato i titolari del bar solo per avvertirli di non esporre cartelloni che facciano riferimento alla vincita, pratica divenuta illegale con le nuove leggi contro la ludopatia.

Tanti nuovi clienti ma anche tanti disturbatori: al bar Marino ormai chiama gente di tutti i tipi, dopo la vincita che ha reso celebre il locale. C’è chi chiama per complimentarsi, per chiedere gli orari di apertura ma anche per fare scherzi telefonici e autoproclamarsi vincitore dei 209 milioni.

Amici e conoscenti del bar Marino hanno visto le facce dei titolari nei giornali cartacei e nelle televisioni di Messico, Thailandia, Croazia e Francia. La più felice della famiglia Poggi-Caserini rimane però la nonna Giacomina di 91 anni, fierissima di vedere sua nipote Sara su tutti i telegiornali nazionali.

Leggi l’approfondimento sull’edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola sabato 17 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.