L’erba cresce alta lungo la Paullese, c’è una foresta ai bordi della strada
Erbe e arbusti che crescono rigogliosi a bordo strada

Lungo la Paullese una pericolosa foresta ai bordi della strada

Il tema si ripropone, come i rischi per i mezzi che percorrono il tratto sandonatese

Il problema arriva puntuale in estate e anche questo 2019 non sfugge alla regola: il tratto sandonatese della Paullese, più che trafficata arteria d’accesso alla più importante area urbana del nord Italia, sembra un percorso attraverso foreste incolte. Sull’ex statale, già in passato finita sotto la lente di polemiche e proteste, torna così il fenomeno “onda verde”, ma nel senso di vegetazione sempre più incolta che arriva ad inglobare non le fermate dei mezzi pubblici e anche la segnaletica stradale.

Ci sono poi tratti dove erba, arbusti e rampicanti hanno letteralmente inglobato il guard-rail, rendendo difficile, se non impossibile, individuare il bordo strada, e altri dove vere e proprie piante rampicanti si sono impossessate del bordo strada e salgono lungo le massicciate dei cavalcavia fino al “affacciarsi” sulla carreggiata.

Cresce rigogliosa, quindi, la vegetazione che ricopre il bordo strada lungo la Paullese, ex statale 415 oggi nastro d’asfalto di competenza di Città Metropolitana che da tempo lamenta difficoltà causate essenzialmente dai tagli ai finanziamenti e all’oggettiva riduzione delle disponibilità economiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.