Tromba d’aria, corsa contro il tempo per segnalare i danni al Comune
Uno degli alberi sradicati ai giardini di viale Quattro Novembre

Tromba d’aria, corsa contro il tempo per segnalare i danni al Comune

Il Broletto rende disponibili i moduli per chiedere un risarcimento allo Stato ma vanno compilati entro lunedì prossimo

In vista del riconoscimento dello stato di emergenza, il Comune di Lodi ha attivato il sistema Rasda (Raccolta schede danni) che consente agli enti locali di segnalare a Regione Lombardia i danni al settore pubblico e privato e le spese di prima emergenza conseguenti a eventi calamitosi naturali. I cittadini di Lodi che, in seguito al temporale con tromba d’aria del pomeriggio di lunedì 12 agosto hanno subìto danni, sono quindi invitati a segnalarli al Comune di Lodi, su apposito modulo disponibile sul sito istituzionale www.comune.lodi.it oppure presso gli uffici comunali (portineria di piazza Mercato), entro le ore 10 di lunedì 19 agosto.

«Il sistema Rasda - spiega il sindaco Sara Casanova - consentirà alla Regione di produrre una stima generica di tutti i danni subiti dal territorio: è un passaggio preliminare indispensabile per valutare la possibilità di risarcimenti. Il Comune di Lodi, dopo quanto accaduto lunedì, ha immediatamente richiesto a Regione le autorizzazioni necessarie per consentire all’Ente e ai privati di segnalare entro lunedì 19 agosto i danni subiti e le spese sostenute per la prima emergenza. Tale richiesta di autorizzazioni si è resa necessaria in quanto da almeno 10 anni il Comune non inseriva istanze su questo applicativo di Regione Lombardia. Nel loro stesso interesse, invito i cittadini a consegnare una documentazione il più precisa e completa possibile, comprensiva di perizie tecniche, materiale fotografico e preventivi». «Approfitto di questa circostanza - aggiunge il primo cittadino - per ringraziare i vigili del fuoco, le forze di Polizia, i dipendenti dell’Ufficio tecnico del Comune di Lodi, la Polizia locale e la protezione civile che hanno fatto fronte all’emergenza con un lavoro straordinario. Un ringraziamento particolare va anche al sindaco Giampietro Tonani e agli uomini e alle donne della protezione civile di Brembio che ci hanno aiutato».

La Presidenza della Regione Lombardia intanto ha formalizzato alla Presidenza del Consiglio dei ministri e al Dipartimento della Protezione civile la richiesta di estensione della Dichiarazione dello stato di emergenza nei territori delle province di Brescia, Lecco e Sondrio interessati dagli eventi meteorologici dell’11 e 12 giugno 2019 e per gli eventi occorsi dall’1 al 12 Agosto 2019, mentre per quanto riguarda Lodi e altre province la raccolta delle segnalazioni dei danni causati dalle trombe d’aria e dalle grandinate di questi ultimi giorni, verrà inoltrata nella settimana prossima un’ulteriore richiesta di stato d’emergenza ad hoc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.