Rissa “alcolica” tra alcuni giovani, una 18enne a terra priva di sensi
La questura interviene su una rissa tra giovani ubriachi

Lodi, rissa tra giovani: una 18enne in ospedale

La giovane aggredita da un 23enne ubriaco del “branco”

Già ubriachi alle otto di sera, finiscono per prendersi a pugni e a farne le spese è una ragazza di 18 anni che si prende un colpo in testa e cade malamente a terra priva di sensi.

Una “follia” che si è materializzata lunedì in via Salvo d’Acquisto, in zona Robadello. A dare l’allarme è stata la zia di una delle ragazze presenti, contattata al telefono dalla nipote, e così sul posto sono dovuti intervenire gli agenti della polizia di stato e i sanitari del 118. La ragazza poi si è ripresa e per accertamenti è stata portata in ospedale. Ieri non era ancora arrivato in questura il referto e nemmeno era stata presentata denuncia da parte della ragazza coinvolta suo malgrado nella rissa.

L’aggressore è un 23enne di origini marocchine domiciliato a Lodi, N.A. le sue iniziali, volto noto alle forze dell’ordine soprattutto per reati in materia di stupefacenti (spaccio). Identificato dagli agenti, ha rimediato subito una sanzione amministrativa per “ubriachezza molesta”, mentre solo quando sarà disponibile il referto sarà chiaro se potrà anche essere indagato d’ufficio per lesioni.

Non è stato necessario portare il giovane in questura dato che è stato identificato tramite un documento che aveva in tasca e subito è stato sanzionato. La ragazza invece è stata affidata alle cure dei sanitari della Croce Rossa e si è ripresa poco dopo.

Del gruppo facevano parte cinque persone fra ragazzi e ragazze, tutti molto giovani. Intorno alle 20 si trovavano in via Salvo d’Acquisto quando, per motivi “futilissimi” come riferisce la questura, e per lo stato di ebbrezza in cui si trovavano alcuni di loro, sono venuti alle mani e la ragazza di 18 anni, amica della fidanzata del 23enne, è stata colpita alla nuca ed è caduta a terra.

A quel punto si è scatenato un putiferio e un altro ragazzo si è mezzo in mezzo fra loro, mentre una delle ragazze presenti, ovvero la fidanzata del 23enne marocchino, avvertiva la zia al telefono di quello che era successo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.