Lodi, rinviati i lavori per i cavalcavia
Il degrado del cavalcavia di viale Europa

Lodi, rinviati i lavori per i cavalcavia

Alla metà di settembre cantieri al viadotto di San Grato, mentre in viale Europa e via San Colombano interventi in ottobre

Slittano i cantieri per i rinforzi dei cavalcavia: alla metà di settembre toccherà al viadotto di San Grato che comporterà la chiusura di un tratto di tangenziale, mentre entro l’inizio di ottobre si partirà con i lavori in viale Europa e via San Colombano. Il programma dei cantieri è stato presentato oggi pomeriggio dal Broletto.

Per quanto riguarda viale Europa e via San Colombano, gli stanziamenti sono pari rispettivamente a 108mila euro e 30mila euro, coperti dall’avanzo di amministrazione, e verranno impiegati per la messa in sicurezza delle parti ammalorate di entrambe le strutture.

Su via San Colombano si interverrà perché c’erano stati dei distacchi di calcinacci. Per i lavori saranno necessarie attività di manutenzione nella parte soprastante su via Trento Trieste e su quella sottostante, la durata del cantiere è di circa 30 giorni. Nello stesso periodo cominceranno i cantieri sul viadotto di viale Europa, dove è necessario mettere in sicurezza la struttura deteriorata e le scale di collegamento con il quartiere (erano stati notate delle strutture danneggiate nella zona del parco Martiri della libertà). Anche qui serviranno 30 giorni di tempo per portare a termine le manutenzioni straordinarie.

«Con il completamento delle manutenzioni dei tre sovrappassi di San Grato, via San Colombano e viale Europa, a cui si aggiunge la recente iniziativa di monitoraggio del cavalcavia di via Sforza - spiega l’assessore ai lavori pubblici Claudia Rizzi -abbiamo di fatto completato un piano organico di controlli e consolidamento di queste infrastrutture, finalizzato a garantire maggiore sicurezza per tutti gli utenti della strada».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.