Sta male dopo la braciola al sangue e finisce in isolamento all’ospedale
La giovane Annamaria Bonetti di 26 anni con il fidanzato Richard Demichele ricoverata in malattie infettive

Una 26enne ricoverata a Sant’Angelo per un batterio virulento dopo una grigliata

La giovane paziente si è sentita male dopo aver consumato carne al sangue. Sottoposti ad analisi anche fidanzato e altri tre commensali: stanno bene

Mangia la carne al sangue alla grigliata e il giorno dopo si sente male. Annamaria Bonetti, 26 anni, si trova da una settimana in isolamento, nel reparto di malattie infettive di Sant’Angelo. Il suo caso è allo studio. Il batterio, Escherichia coli 0157:H7, è noto per la sua virulenza. L’Ats ha fatto scattare le verifiche per individuare eventuali responsabilità nel cibo servito a tavola.

«L’Ats - spiega la ragazza - mi ha chiamata e mi ha fatto diverse domande: ha voluto sapere cosa avevamo mangiato, dove avevamo acquistato il cibo, chi era a tavola con noi. Poi ha fatto le stesse domande agli altri. Eravamo in 5». «Anche io - spiega il fidanzato - adesso ho fatto gli esami, ma sto bene come gli altri tre. Non credo sia stata colpa dei pomodori o dei cetrioli. Secondo noi è stata la carne che non era ben cotta».

Sant'Angelo, l’ospedale Delmati: la ragazza è ricoverata nel reparto di malattie infettive

«I medici - racconta Annamaria - ci hanno spiegato che il batterio non si sarebbe potuto trattare con gli antibiotici perché altrimenti si sarebbero prodotte delle tossine nel sangue che avrebbero, a loro volta, causato una insufficienza renale acuta e tutta un’altra serie di patologie».

Questo batterio vive nell’intestino dei ruminanti. La trasmissione avviene attraverso la via oro-fecale, e la maggior parte dei casi di malattia sono associati all’assunzione alimentare di cibi crudi o poco cotti. Il batterio è di solito associato all’assunzione di carne cruda, accidentalmente contaminata da parte di contenuto intestinale dell’animale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.