Sprofonda il tetto degli ex Muti: l’immobile in condizioni precarie
Il tetto “collassato”

Sprofonda il tetto degli ex Muti: l’immobile in condizioni precarie

Lodi, la copertura dello stabile comunale è fortemente degradata

Un pezzo della storia di Lodi che se ne sta andando. Sprofonda sempre di più il tetto nell’immobile comunale degli ex Muti di via Fè, che in una parte ospita le case popolari: la copertura è crollata in più punti e un’ala dell’immobile resta interamente transennata. La posa delle barriere risale ormai ad un anno fa per i danni evidenti alla struttura.

Dal Broletto hanno però rassicurato sulle condizioni di sicurezza dello stabile: «I tecnici confermano – specificano dagli uffici del Comune di Lodi - che nel caso in cui si verifichino cedimenti non sussistono pericoli né per gli utenti della strada, per una questione di conformazione i crolli potrebbero infatti avvenire solo all’interno della struttura».

L’immobile di San Gualtero è suddiviso in due porzioni: un’ala è stata ristrutturata nel 1996 e ci sono delle case popolari; l’altra invece attende da anni un recupero e nel tempo si è trasformata nel regno dei piccioni. Qui le finestre sono a pezzi e il tetto si è imbarcato e in più punti ha ceduto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.