È Cesare Sepe, professore a Villa Igea, la vittima dell’incidente di San Giuliano
Cesare Sepe

È Cesare Sepe, professore a Villa Igea, la vittima dell’incidente di San Giuliano

Il corpo del 34enne è stato rinvenuto nella notte dai carabinieri, ancora tutta da chiarire la dinamica

(ore 14) È Cesare Sepe, professore di cucina presso l’istituto Villa Igea, originario di Scafati ma residente nel Lodigiano, a San Martino in Strada, la vittima dell’incidente stradale della notte scorsa a San Giuliano.
Ancora tutto da chiarire quello che è successo. Più precisamente se si sia trattato di una fuoriuscita autonoma di strada a seguito di una sbandata, mentre il centauro percorreva la provinciale da Locate verso San Giuliano, se c’è stato un contatto tra la moto di Sepe e un altro veicolo pirata o ancora un’invasione di corsia che ha fatto sì che il giovane professore svoltasse sulla destra per andare a impattare contro il guard rail, in quell’impatto che poi è risultato fatale.

Il luogo dell’incidente

(ore 9.30) È morto in un incidente stradale sulla provinciale 164, appena dopo il cavalcavia, il 34enne C. S., professore di cucina originario del Nolano. Sull’asfalto è rimasta la sua moto e, poco più distante, le scarpe che indossava. Il corpo del centauro è stato rinvenuto dai carabinieri della tenenza di San Giuliano, con i colleghi di Melegnano e del nucleo operativo e radiomobile di San Donato, nella scarpata laterale a seguito della segnalazioni di alcuni passanti imbattutisi nella vecchia Yamaha del centauro rimasta nel mezzo della strada per Locate.

Al momento non è ancora chiara la dinamica del sinistro, avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì, senza nessun testimone.

Sul posto è stato richiesto l’intervento di un’ambulanza e dell’équipe medica, ma per C. S. ormai non c’era più niente da fare. Constatato il decesso, la salma è stata trasportata in obitorio a disposizione dell’autorità giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.