Dopo l’inseguimento scatta l’arresto per due borseggiatrici del metrò
La metropolitana a San Donato

Dopo l’inseguimento scatta l’arresto per due borseggiatrici del metrò

San Donato, le ladre avevano appena rubato un portafoglio a una donna

Scatta l’arresto in metropolitana a San Donato Milanese dopo un breve inseguimento. In manette due nomadi di origini bosniache accusate di furto aggravato in concorso, in quanto avevano sfilato il portafoglio dalla borsa di una donna. Come? Con la più classica delle truffe: mentre la complice chiedeva informazioni distraendo la vittima, l’altra ne approfittava per “pescare” dalla borsa i soldi.

Le due borseggiatrici, una 18enne ed una 27enne incinta, avevano individuato una signora su una carrozza della Linea 3. Tutte e tre stavano viaggiando in direzione a San Donato, quando le ladre si sono avvicinate alla vittima.

Le borseggiatrici hanno finto prima di discutere tra loro, srotolando una cartina della città, quindi - fingendo di essersi perse - hanno chiesto aiuto alla vittima: una delle due ha mostrato sulla mappa dov’erano dirette, chiedendo indicazioni.

Mentre la signora era distratta, l’altra le ha infilato le mani nella borsa prendendole il portafogli senza che nessuno si accorgesse si nulla. Quando sono uscite in fretta dal metrò a San Donato, la vittima ha capito di non avere più il portafogli e al capolinea si è messa a urlare attirando l’attenzione degli altri utenti e soprattutto del personale di sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.