Quattro cantieri al via per realizzare una nuova “cittadella dello sport”
Avviati i primi interventi di riqualificazione allo stadio “Fratelli Molinari”

Codogno, la nuova “cittadella dello sport” aprirà in ottobre

Riqualificazione da oltre un milione all’impianto “Fratelli Molinari”, avviati i primi interventi

Partiti i cantieri per la nuova “cittadella dello sport” di Codogno al campo sportivo dei “Fratelli Molinari”. È tutto pronto in viale Rosolino Ferrari per dare il via ai lavori della maxi-riqualificazione da 1.150.000 euro del centro sportivo, che nei piani dell’amministrazione comunale diventerà un vero e proprio “campus” dove troveranno casa sport maggiori e cosiddetti “minori”, dal volley alla pallacanestro al baseball, passando per il karate e il judo, a Codogno tutti ugualmente attivi. L’inaugurazione è prevista entro ottobre.

«Realizzeremo due tensostrutture polifunzionali da utilizzare per diverse attività sportive, sarà riqualificata la pista d’atletica e costruiti nuovi spogliatoi – spiega il sindaco di Codogno, Francesco Passerini -. Oggi molte associazioni sono costrette a svolgere la loro attività fuori dalla città di Codogno e finalmente andremo a risolvere il problema della carenza di spazi mettendo a disposizione due strutture dove allenarsi».

Francesco Passerini

Il progetto prevede anche il rifacimento integrale della pista d’atletica, in disuso da moltissimi anni e attesa dai runners. Ma s’interverrà anche sull’impianto d’illuminazione con l’installazione di torri faro e la posa di pannelli fotovoltaici sulla copertura della tribuna. Quattro cantieri in uno, che procederanno di pari passo per essere ultimati entro settembre, ottobre al massimo. E il sindaco non nasconde la sua soddisfazione: « Avevamo promesso che saremmo intervenuti ed è una grande soddisfazione poterlo fare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.