Lodi, sulla nuova viabilità all’ospedale cresce la protesta dei commercianti
Lodi, traffico di fronte all’ospedale Maggiore

Lodi, sulla nuova viabilità all’ospedale cresce la protesta dei commercianti

L’associazione di categoria Asvicom prosegue nella sua petizione su via Borgo Adda e non esclude altre iniziative di mobilitazione

Scontro aperto sulla nuova viabilità di fronte all’ospedale. L’associazione di categoria Asvicom raccoglie le proteste dei negozianti di via Borgo Adda.

«Il Comune ha la piena prerogativa di adottare i provvedimenti che ritiene più opportuni, ma altrettanto legittimamente noi continueremo a sostenere la posizione dei commercianti, peraltro condivisa anche da non pochi residenti - dichiara il presidente Asvicom Vittorio Codeluppi -. Le sosterremo nelle forme già adottate sino ad ora, come le petizioni, sia con qualsiasi altro mezzo di opposizione civile ad una decisione nefasta, di dubbia efficacia e imposta contro la volontà di una categoria direttamente interessata».

Martedì pomeriggio il Broletto ha deciso di annunciare una modifica della viabilità nell’isolato tra via Borgo Adda, via Cremonesi e largo Donatori del sangue, che entrerà in vigore a fine agosto. La soluzione presentata dal sindaco Sara Casanova prevede il doppio senso di marcia in largo Donatori del sangue (attualmente in vigore solo per i mezzi di servizio e autobus), inversione di direzione di marcia in un tratto di via Borgo Adda e “bretella Age Bassi” e sistemazione della rotatoria tra via Cremonesi e largo Donatori.

«Ancora una volta gli operatori commerciali e le associazioni del mondo produttivo hanno dovuto apprendere dalla stampa una notizia che li riguarda direttamente e che avrà un profondo impatto sulla quotidianità delle attività economiche interessate – sottolinea Codeluppi -. È un atteggiamento che crea sconcerto tra i negozianti, che hanno la sensazione di non poter contare su nessun punto di riferimento in Comune e che devono prendere atto che le loro preoccupazioni, fondate su elementi concreti e sui risultati dell’esperienza del passato, non vengono tenute in considerazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.