Zona ospedale, il Broletto boccia il “piano B” dei negozianti
Una scena di “ordinaria” coda e di traffico davanti all’ospedale Maggiore di Lodi

Il piano anti-traffico in zona ospedale: il comune boccia le proposte dei negozianti

Commercianti e artigiani protestano per l’annunciata rivoluzione della circolazione tra via Borgo Adda e largo Donatori del sangue a Lodi

Il Broletto “boccia” le proposte dei commercianti e artigiani di via Borgo Adda e potrebbe tirare dritto sulla tanta contestata rivoluzione della viabilità di fronte all’ospedale. Il riassetto del traffico tra largo Donatori del sangue e via Massena sarà ufficializzato lunedì dall’amministrazione Casanova e dovrebbe entrare in vigore da settembre.

La soluzione ipotizzata dall’assessore alla viabilità Alberto Tarchini prevede una circolazione ad anello per smaltire le code: tra le misure previste il cambio di senso nel primo tratto di via Borgo Adda (con direzione verso via Massena) e davanti all’ospedale è previsto anche il doppio senso (attualmente in vigore solo per i mezzi di servizio e bus).

L’amministrazione Casanova ha rigettato anche le soluzioni alternative presentate da altre tre associazioni di categoria (Confcommercio, Unione artigiani e Confartigianato), che avevano chiesto di mantenere l’attuale senso di marcia di via Borgo Adda, imponendo però la svolta a destra in viale Savoia per chi arriva da via Isola Caprera e di ricreare la continuità tra via Massena e via Secondo Cremonesi impedendo per chi arriva da via Cremonesi di svoltare a sinistra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.