Un patto verde fra i Comuni per guarire il fiume “malato”
Uno scorcio del fiume Lambro: al via nuovi investimenti per rilanciare l’ambiente rivierasco nel Sudmilano

Un’alleanza verde fra i Comuni guarirà il fiume “malato”

Nuovi investimenti per il Lambro, coinvolti anche San Donato, Melegnano e Peschiera

Nuovi investimenti in programma sulle sponde del Lambro grazie ad un progetto, presentato ieri a Milano, che coinvolgerà anche i Comuni di San Donato, Melegnano e Peschiera. Il piano di valorizzazione delle parti di Sudmilano che si affacciano sul fiume è legato al progetto “ReLambro” e fa leva sui finanziamenti messi a disposizione dalla Fondazione Cariplo, nonché sulla collaborazione che si è creata tra Ersaf (Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste) e una serie di enti, nonché di associazioni che sono impegnate in campo ambientale. Inoltre, la sinergia conta anche sulla partecipazione di alcuni atenei di Milano.

Melegnano, il Lambro

A San Donato troverà sviluppo un progetto da 250mila euro - di cui 100mila euro saranno messi a disposizione dalla Fondazione Cariplo e la restante parte della somma sarà coperta dal Comune - per trasformare l’area dell’ex canile in uno spazio a disposizione dei cittadini.

Spostandosi a Melegnano, l’assessore Maria Luisa Ravarini annuncia un investimento di circa 53mila euro (con un finanziamento da 40mila euro della Fondazione Cariplo e la parte restate a carico dell’ente) che prevede la rinaturalizzazione delle zone che si affacciano sulle sponde Lambro, che si trovano rispettivamente in prossimità del cimitero e su un’area del Bosco Montorfano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.