«Navigator, 12 sono anche troppi»
Alcune operazioni allo sportello della Camera del lavoro di Lodi

«I Navigator potrebbero essere utilizzati per un lavoro più utile, il contratto di solidarietà è un flop»

Per la Cgil 12 addetti sono troppi e «i cittadini percepiscono uno spreco nello spreco»

Dodici «navigator» sono addirittura troppi per il Lodigiano. A dirlo è Guido Scarpino della Cgil. «Visti i numeri bassi rispetto alle attese, per quanto riguarda le richieste della misura contro la povertà - dice Scarpino - non solo 12 navigator sono sufficienti, ma sono addirittura in sovrannumero». Scarpino aggiunge: «Noi siamo per l’occupazione di qualità, non per lo spreco pubblico. I navigator potrebbero essere utilizzati per un lavoro più utile, altrimenti i cittadini percepiscono uno spreco nello spreco».

Critiche sono arrivate, in queste ore, dalla vicecapogruppo del Partito democratico in Consiglio regionale Patrizia Baffi: «Ad oggi mancano ancora un accordo quadro e le relative intese. Il potenziamento del personale in carico ai centri per l’impiego e l’affiancamento dei navigator deve essere l’occasione per riaprire con urgenza la seconda sede nella Bassa: i cittadini hanno oggi più che mai bisogno di un luogo apposito, anche a seguito delle numerose crisi aziendali che stanno investendo il nostro territorio».

Scarpino è pessimista. «Abbiamo avuto poco più di 350 richieste - spiega -, mentre le attese parlavano di 2mila. Se il lavoro diventa un obbligo è complicato accedervi. Alcuni fanno un lavoro in nero e quindi devono poi rinunciare, altrimenti rischiano sotto il profilo penale».

L’insoddisfazione è alta. «Il reddito di cittadinanza è un flop - commenta l’ex allenatore lodigiano Paolo Demichele -. Dovrei già essere arrivato alla terza erogazione, invece, da marzo non percepisco più nulla. Il vecchio sussidio era di entità inferiore, ma era sempre puntuale ed efficace. Il reddito di cittadinanza è una manovra politica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.