Avanti tutta con il recupero, il piano Samor entra nel vivo
Nell’ex villa padronale verrà creato un centro direzionale per il terziario

Casale, entra nel vivo il piano di recupero dell’ex Samor entra nel vivo

Accelera la variante per la fabbrica dismessa di oli e farine

Accelera la variante urbanistica al piano ex Samor, la grande fabbrica di oli e farine dismessa negli anni Novanta, e su cui è aperta un’operazione urbanistica da undici anni. Nel 2009 fu avviato il primo pezzo di intervento con l’arrivo del supermercato Famila, ma ora è in atto una richiesta per alcune modifiche che non cambiano i volumi da costruire. E nella ex villetta padronale (in fondo a via Cavallotti) è già partito il cantiere che porterà a realizzare un piccolo centro direzionale per una società di pratiche commerciali e amministrative.

La trasformazione prevede una riduzione delle aree residenziali a vantaggio di aree commerciali non alimentari per 4mila 750 metri quadrati e altri 2mila 300 di terziario-direzionale per uffici.

Il Comune avrà un bosco e un’area verde attrezzata di 17mila 500 metri quadrati, con 3mila 400 metri quadrati di parcheggi residenziali e 5mila 500 metri quadrati di verde pubblico e 9mila metri di asservimento a parcheggio pubblico.

Sarà inoltre sistemata la viabilità attorno al comparto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.