Sala slot, l’assalto dei rapinatori: cassiere in ostaggio, via 4mila euro
Rapinata la slottery Las Vegas

Assalto alla sala slot, cassiere minacciato con il coltello

I rapinatori portano via 4mila euro

Assalto all’arma bianca alla slottery Las Vegas di via Liberazione. Attimi di terrore nei giorni scorsi a Peschiera, quando due banditi nascosti dietro a caschi integrali hanno puntato un coltello alla gola del dipendente in servizio, minacciando di ucciderlo se non avesse consegnato loro circa 4mila per poi fuggire a bordo di uno scooter.

Sotto shock il ragazzo alla cassa, poco più che ventenne, che lavorava da poco alla sala slot e che per la prima volta si è trovato faccia a faccia con dei criminali disposti a tutto per ottenere soldi facili e spietati al punto di minacciarlo di morte (e probabilmente pronti anche a ucciderlo, almeno secondo il racconto che poi è stato fatto agli investigatori).

A quanto pare in azione c’erano dei professionisti che sapevano esattamente come muoversi. Uno dei due rapinatori è rimasto sulla porta, a fare da guardiano per tutta la durata della rapina, non più di 7 minuti, mentre l’altro ha fatto irruzione con il coltello in pugno e ha preso in ostaggio il giovane dipendente con la lama puntata al collo.

Le istruzioni del bandito sono state seguite alla lettera: ha fatto aprire i due registratori di cassa e ne ha rastrellato il contenuto. Non pago, si è fatto sbloccare anche i cambiamonete. Infine, ha rivolto l’attenzione alla cassaforte temporizzata: il dipendente gli ha spiegato che non avrebbe potuto aprirla se non attendendo almeno un’ora di tempo, ma il rapinatore che conosceva esattamente il meccanismo gli ha intimato di aprire il “pronto contante” che invece non ha tempi di attesa.

Svuotato il contante disponibile, circa 4mila euro, la coppia col casco integrale in testa si è dileguata prendendo la vecchia Paullese in direzione Milano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.