Dalla Regione tre milioni per le ex Asl e gli ospedali

Dalla Regione tre milioni per le ex Asl e gli ospedali

Fondi per Lodi e Melegnano

Tre milioni e 140 mila euro da investire nella sanità del Lodigiano e del Sudmilano, per interventi al patrimonio strutturale e tecnologico, più ulteriori risorse per la sicurezza delle infrastrutture e per il rinnovo di grandi macchinari obsoleti: è la quota destinata al nostro territorio dello stanziamento per nuovi investimenti nel settore sociosanitario approvato ieri dalla giunta regionale della Lombardia su proposta dell’assessore al Welfare Giulio Gallera.

In tutto, il Pirellone stanzia poco meno di 120 milioni di euro, con una delle “fette” maggiori , 10 milioni di euro, che viene destinata alla creazione di un polo formativo e didattico nell’ambito del progetto “Città della salute” sull’ex Falck di Sesto San Giovanni.

C’è poi un impegno di 39,9 milioni di euro per l’incremento dei livelli di sicurezza antincendio e sismica, di cui dieci preassegnati all’Asst del Garda (area a rischio sismico più elevato) per la struttura di Lonato.

Riguardo alle Ats, ex Asl, quella della Città metropolitana di Milano, che comprende anche l’ex Asl di Lodi, riceverà 300mila euro, in gestione diretta, per la manutenzione, limitatamente però a interventi che comportino benefici di gestione e maggiore sicurezza per lavoratori e pazienti. Sempre dal capitolo “piani di investimento aziendali” , circa 40 milioni in tutta la Lombardia, arrivano anche gli stanziamenti preassegnati all’Asst Melegnano e della Martesana, per 1.693.852 euro, e per l’Asst di Lodi, 1.146.169 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.