Piano sosta, dall’Asvicom un vademecum al Broletto
Torna la proposta di parcheggio in piazza Ospitale

Piano sosta, dall’Asvicom un vademecum al Broletto

Lodi: le proposte dei commercianti in vista della rivoluzione delle strisce blu

Continua a far discutere la prospettata revisione delle strisce blu voluta dall’amministrazione comunale. E dai commercianti arriva una sollecitazione all’amministrazione, non si parli solo di tariffe: l’Asvicom chiede infatti a palazzo Broletto che il piano della sosta sia l’occasione per rivedere numeri e dislocazione dei parcheggi in città, per prevedere correttivi (la sospensione del pedaggio nella fascia serale “dell’aperitivo”) e per cominciare a ragionare su temi “tabù” come l’ipotesi di parcheggiare in piazza Ospitale nelle mattine di mercato o la possibilità di un maxi parcheggio nell’ambito dell’area dell’ex Consorzio, in predicato di ospitare l’Esselunga. Queste e altre proposte sono contenute in una missiva che l’Asvicom (Associazione per lo sviluppo del commercio, del turismo e dei servizi della Provincia di Lodi) invierà alla giunta del sindaco Sara Casanova per chiedere alcuni correttivi al piano della sosta e per allargare il discorso su altri temi, non prettamente “monetari”.

«Si tratta di proposte ragionevoli ed equilibrate» ha spiegato il presidente Vittorio Codeluppi venerdì durante un incontro in cui ha anticipato i contenuti della missiva. Al suo fianco alcuni storici commercianti di Lodi (Nicola De Toma, Antonella Golzi e Sergio Sottocasa) e Federica Marzagalli della segretaria organizzativa di Asvicom. Qualunque aggiustamento del piano, è sottolineato nella premessa della lettera, non può prescindere dal «potenziamento della dotazione delle aree di sosta, con priorità all’area della stazione ferroviaria, attualmente sottoposta a un pressione veicolare che si ripercuote con vistosi fenomeni di sosta cosiddetta “parassitaria” su centro e aree residenziali limitrofe».

Il riferimento è al nuovo insediamento dell’Esselunga nella zona, nell’area che era del Consorzio. Un altro tema è quello dell’uso di piazza Ospitale, in via sperimentale, come parcheggio nelle mattine di sabato e domenica (ma previo accordi si può pensare anche ai cortili di istituti scolastici) per compensare i 100 posti inutilizzabili in piazza Mercato e via Volturno. Misura più immediata potrebbe essere la sosta gratis dalle 18 alle 19.30 dal lunedì al sabato. Un orario strategico per il centro di Lodi: «Che tutti dicono essere morto ma che in realtà è vivissimo» rimarca Codeluppi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.