Lodi, indagine della Procura della Figc per il video all’arbitro donna sotto la doccia
Un increscioso episodio quello accaduto alla Dossenina al termine del Trofeo Città di Lodi

Lodi, indagine della Procura della Figc per il video all’arbitro donna sotto la doccia

È avvenuto al termine del Trofeo Città di Lodi per squadre under 15 ospitato dal Fanfulla

C’è un’indagine della Procura della Figc per l’episodio che ha visto un arbitro donna ripresa a sua insaputa con uno smartphone mentre si trovava nello spogliatoio per cambiarsi e farsi la doccia al termine di una partita. Lo sgradevole episodio è successo domenica 2 giugno alla conclusione del Trofeo Città di Lodi per squadre under 15 ospitato dal Fanfulla. Alcune persone, non identificate, avrebbero infilato il telefono nella finestra, che si affaccia direttamente sul campo ed è dietro la torre faro, per filmare l’arbitro donna.

Un episodio definito «inqualificabile» dal giudice sportivo, che ha trasmesso gli atti alla Procura della Figc, riservandosi di prendere decisioni disciplinari a carico dei responsabili e delle società al termine delle indagini di rito. La ragazza, invece, tramite l’associazione italiana arbitri, ha presentato denuncia in procura.

Domenica nell’ambito della manifestazione organizzata dalla storica società Fanfulla, si sono disputati due triangolari con sei squadre coinvolte e altrettanti arbitri che ruotavano, davanti a una sessantina di spettatori. La ragazza, di circa vent’anni, aveva arbitrato Fanfulla-Sancolombano, mentre quando è avvenuto il fatto denunciato stavano giocando il Fanfulla e l’Atletico San Giuliano, mentre il Sancolombano era negli spogliatoi sotto la tribuna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.