«Troppe le multe per la pulizia delle strade, qualcosa non va»
Uno dei cartelli che segnalano i passaggi dei mezzi per la pulizia delle strade (Archivio)

Boom di multe per la pulizia strade, l’opposizione va all’attacco

Quasi 1400 le sanzioni comminate dal Comune di Lodi dall’inizio dell’anno

Fare subito le verifiche del caso. Per poi, se necessario, bloccare la riscossione o avviare i rimborsi. È una richiesta forte quella che arriva da Stefano Caserini, esponente di opposizione per 110&Lodi, sul fenomeno delle multe comminate dal Comune sulla pulizia delle strade. Un autentico boom, scandito da una media di 274 sanzioni al mese, che dall’inizio dell’anno ha portato il Broletto a staccare ben 1.374 multe.

L’esplosione di contravvenzioni è cominciata dall’introduzione del nuovo calendario di pulizia strade, che è stato pubblicato a novembre 2018 ma è entrato in vigore con la posa della segnaletica. Inizialmente non ci sono state sanzioni per i trasgressori, ma dalla metà di marzo le pattuglie della polizia locale hanno iniziato a effettuare servizi periodici a fianco degli operatori ecologici di Linea, almeno due-tre volte a settimana, presentandosi a rotazione in tutti i quartieri interessati dall’intervento di pulizia.

Stefano Caserini

L’amministrazione Casanova ha installato dei cartelli fissi su una settantine di vie, che indicano la frequenza del passaggi dei mezzi dell’igiene urbana. Dove non ci sono i cartelli fissi lo spazzamento avviene ancora con cartelli mobili. Ma secondo Caserini evidentemente le 1374 multe comminate sono il sintomo di una gestione sbagliata: «Si tratta di un numero di sanzioni davvero clamoroso. Come già detto, ritengo sia ovvio che non si possa ritenere che i sanzionati siano tutti dei distratti o dei menefreghisti delle esigenze di pulizia delle strade cittadine. Questi numeri sono la prova che c’è stata un’effettiva carenza nell’attività di segnalazione dei nuovi divieti».

Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola martedì 4 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.