Una targa davanti a scuola per il sacrificio di Marrone
Il momento della scopertura della targa

La scuola di Sordio ricorda l’eroe che salvò gli ebrei

Collocata all’ingresso della “Rodari” una targa in ricordo di Calogero Marrone, morto a Dachau nel 1945

Due targhe all’ingresso della scuola primaria Rodari di Sordio ricorderà la figura di Calogero Mannone, antifascista che si adoperò per il salvataggio degli ebrei dalla furia nazista e finì i suoi giorni nel 1945 nel campo di prigionia di Dachau.opo la vittoria nel concorso nazionale “I giovani ricordano la Shoah”, a gennaio, il nome di Calogero Marrone (1889/1945) si lega ancor di più alla scuola primaria Rodari di Sordio. Le targhe ricordano il personaggio raccontato dal cortometraggio grazie al quale le classi seconde e terze alcuni mesi fa hanno vinto il primo premio assoluto nel concorso “I giovani ricordano la Shoah”, bandito dal Miur e premiato al Quirinale dal presidente della Repubblica.

Calogero Marrone è stato uno dei tanti “eroi non in trincea” che durante la Seconda guerra mondiale contribuirono a salvare ebrei e antifascisti, nel suo caso fornendo documenti falsi come capo dell’ufficio anagrafe di Varese. Ma soprattutto contribuirono a salvare l’umanità da una guerra che avrebbe potuto divorare ogni residuo di amore per il prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.