I baby calciatori dell’Usom al fianco dei piccoli sfollati
Squadre e accompagnatori sul campo

I baby dell’Usom a Genova per consegnare giochi agli sfollati del ponte

Una cinquantina di piccoli calciatori hanno preso parte ad un torneo della solidarietà con Sampdoria e Corniglianese

Hanno consegnato diari e astucci, trolley e cartelle, giochi e quaderni ai piccoli sfollati del ponte Morandi a Genova. Accompagnati dai genitori con i dirigenti e gli allenatori, sabato una cinquantina di baby calciatori dell’Usom hanno fatto tappa nel capoluogo ligure, dove sono stati protagonisti di un suggestivo torneo della solidarietà con le squadre giovanili femminili della Sampdoria e i piccoli della Corniglianese, l’oratorio del quartiere sottostante il viadotto crollato.

Nelle foto i ragazzini dell'Usom calcio (in maglia rossa) impegnati con i ragazzini della Corniglianese e con le bambine della Sampdoria nel torneo della solidarietà a margine della consegna dei giochi per i bambini sfollati del ponte Morandi

«Proprio attraverso i dirigenti della società genovese, nelle scorse settimane abbiamo preso contatto con Franco Ravera, il presidente del comitato degli sfollati dopo il crollo del ponte Morandi» afferma il dirigente dell’Usom Massimiliano Cavalli presentando il meritorio progetto del fine settimana. E aggiunge: «Al termine del torneo con le squadre giovanili della città, gli abbiamo quindi consegnato oltre 150 tra astucci, diari, giochi in scatola, cartelle, quaderni e trolley, che abbiamo raccolto lo scorso inverno durante un torneo intitolato non a caso “Io gioco per Genova».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.