Via alla procedura di mobilità per 11 lavoratori della Brizzolari
La Brizzolari, nata nel 1950, dal 2004 ha aperto un nuovo stabilimento nella zona della Mirandolina a Codogno

Codogno, via alla procedura di mobilità per 11 lavoratori della Brizzolari

L’azienda ha avviato l’iter previsto in caso di licenziamenti collettivi

Aperta la procedura di mobilità per undici lavoratori all’azienda Brizzolari. Da mesi circolava qualche preoccupazione sulla possibilità di tagli del personale determinati dal perdurare di una crisi che si trascina ormai da almeno cinque anni e interessa l’intero settore. E nei giorni scorsi la doccia fredda: l’azienda ha avviato ufficialmente la procedura prevista per i licenziamenti collettivi e ora sono in corso le trattative con i sindacati per cercare di trovare la soluzione meno dolorosa per i lavoratori. Lunedì alle 14 a questo proposito è fissato un tavolo in azienda in cui si entrerà nel merito delle questioni, vale a dire sugli undici esuberi dichiarati dall’azienda e sui criteri per individuare i dipendenti che saranno interessati dal licenziamento collettivo.

Contattati al telefono, il segretario generale Filcem Cgil Pavia-Lodi Emanuele Caravello e il segretario territoriale Femca Cisl Pavia-Lodi Antonello Monti, che stanno seguendo la trattativa, hanno mantenuto il massimo riserbo sull’incontro d’inizio settimana, essendo ad un passaggio particolarmente delicato.
Realtà storica del territorio, il nastrificio Brizzolari produce nastri decorativi dal 1950 e dal 2004 ha aperto un nuovo stabilimento di 22mila metri quadrati coperti in via Pertini alla Mirandolina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.