Bimbo di 3 anni azzannato da un rottweiler nel cortile di casa
Il rottweiler ha azzannato il bambino a un braccio; lo scorso gennaio un’aggressione da parte di due esemplari era avvenuta a Montanaso ai danni di un 51enne (Foto Archivio)

Bimbo di 3 anni azzannato da un rottweiler nel cortile di casa

Paura in uno stabile a Lodi Vecchio, il piccolo morso al braccio

Un bambino di soli tre anni azzannato al braccio da un rottweiler sfuggito al controllo dei suoi padroni. Attimi di paura venerdì pomeriggio a Lodi Vecchio, nel cortile di uno stabile che si trova nella zona della piscina comunale. Per fortuna sia i genitori del bambino, di origine pakistana, che i padroni dell’animale sono intervenuti subito e li hanno divisi, scongiurando così conseguenze ben più gravi.

In base a quanto ricostruito, il bambino si trovava quindi nel cortile del palazzo dove abita, insieme ai suoi genitori. All’improvviso è piombato su di lui il rottweiler, sembra libero dal guinzaglio, di proprietà di un’altra famiglia che abita nello stesso stabile. L’animale lo ha morso al braccio e gli ha procurato una ferita.

I proprietari potrebbero rimediare una sanzione per “malgoverno di animali”. Mentre per quanto riguarda l’animale, in questi casi è previsto che venga allertato il servizio veterinario dell’Ats e che il cane venga sottoposto a una visita e ad un periodo di osservazione per valutarne la pericolosità e capire il motivo di quel gesto improvviso.

L’ultima aggressione ad opera di un rottweiler era avvenuta lo scorso gennaio lungo la Muzza a Montanaso Lombardo: in quel caso un 51enne che era in quella zona per fare una passeggiata, era stato preso di mira da due esemplari fuggiti da un vicino canile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.