Va a vuoto il bando per il chiosco estivo
Il Chiringuito versione 2012

Un’altra estate senza chiringuito?

Il bando per il chiosco bar all’ombra del Torrione è un flop, ma il Comune ci riproverà

Un’altra estate senza cocktail all’ombra del Torrione? È l’ipotesi che avanza dopo che il bando per la gestione del chiringuito in piazzale Matteotti è finito nel nulla. Il Comune non è infatti riuscito ad aggiudica la gara per l’apertura del chiosco bar che per anni ha rappresentato una meta gradita per le sere estive dei lodigiani.L’unica offerta arrivata in Broletto è stata giudicata non conforme per l’assenza di alcuni requisiti tecnici, ma il municipio è pronto a riaprire la gara.

Già l’anno scorso i i bandi comunali per il chiosco erano andati deserti. Non c’era stata nessuna offerta in Broletto per installare un punto di ristoro in piazzale Matteotti e la giunta Casanova aveva quindi deciso di rinunciare all’iniziativa. Per provare a scongiurare una nuova stagione senza “movida”, l’amministrazione Casanova ha avviato una nuova procedura per l’installazione e la gestione di un punto ristoro in piazzale Matteotti. Le offerte potranno essere presentate fino al 30 maggio, ore 12, partendo da una base d’asta di 4.500 euro più Iva.

Barbara Boffelli, Francesco Chebat, Cesare Bernasconi e Gianni Satta al Chringuito nell’ormai lontano 2011

Il capitolato, come spiega il Broletto, introduce alcune novità. «Le misure della struttura dedicata alla somministrazione di cibi e bevande non sono predefinite, ma potranno essere stabilite dal gestore, pur nel rispetto del limite di 20 metri quadrati di superficie di vendita - spiegano dal Comune -. È consentita inoltre la flessibilità sulla posizione del punto ristoro all’interno dell’area di concessione, che si amplierà da 117 a 140 metri quadrati, purché sia individuata lungo il perimetro indicato in planimetria. Il disciplinare di incarico modifica i criteri di valutazione dell’offerta tecnica, fissando un punteggio pari a 0,25 per ogni giorno di anticipo dell’apertura del punto ristoro rispetto alla data di inizio attività del 16 giugno, fissata dal bando. Lo stesso punteggio verrà attribuito per ogni giorno di prolungamento dell’apertura oltre il termine dell’8 settembre, fino a un massimo di 22 giorni. È stata infine stabilita l’attribuzione di 1 punto per ogni evento ricreativo o culturale proposto dal gestore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.