Mediglia, bimba di due anni e mezzo beve il liquido per sgorgare il lavandino
Mediglia, l’arrivo dell’elisoccorso

Mediglia, bimba di due anni e mezzo beve il liquido per sgorgare il lavandino

Grazie al pronto intervento dei soccorritori del 118 la piccola è stata salvata

Trova la bottiglia del liquido per liberare il lavandino dagli ingorghi e lo mette alla bocca ingerendolo. Un piccolo sorso che poteva essere fatale a una bimba di due anni e mezzo di Mediglia, salvata ieri sera grazie al pronto intervento degli operatori sanitari. Sul posto è arrivata un’ambulanza, è atterrato l’elisoccorso, con l’équipe medica scortata dai carabinieri dei carabinieri della tenenza di San Giuliano fino all’appartamento di Mediglia dove i genitori, una coppia senegalese, si trovavano con la figlia.

La bimba fortunatamente è sempre rimasta cosciente e dopo essere stata sottoposta alle cure sul posto è stata trasportata alla clinica De Marchi di Milano dove è trattenuta sotto osservazione perché le sue condizioni restano serie, anche se è di fatto fuori pericolo.

L’allarme è stato lanciato poco prima delle 22 dalla stessa famiglia. Si tratta di un fatto accidentale, ma come richiede la procedura di prassi è stata posta sotto sequestro la bottiglia di liquido disgorgante ingerita dalla piccola, a fronte delle attività d’indagine che sono in corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.