Pulizia strade, scoppia il caso multe
Lodi, i cartelli di pulizia strade in via Borgo Adda

Pulizia strade, scoppia il caso multe

In pochi mesi sfiorata la cifra dei mille verbali, interpellanza in consiglio comunale di Stefano Caserini di 110&Lodi

Esplode il caso delle multe per divieto di sosta. Secondo l’ultimo bilancio della polizia locale, in pochi mesi, i verbali sono stati quasi mille. La protesta per la “pioggia” di sanzioni è arrivata fino in Broletto. A sollevare la questione con un’interpellanza è Stefano Caserini di 110&Lodi.

«Ho saputo che il 15 aprile 2019 molti automobilisti sono stati sanzionati per divieto di sosta in via Lodivecchio, in quanto hanno lasciato l’autovettura parcheggiata durante il periodo di pulizia stradale (dalle 6 alle 9 del mattino). Da una richiesta di accesso agli atti ho saputo ufficialmente che i multati sono stati 73 – dichiara l’esponente di opposizione -. Una domanda sorge quindi spontanea: possibile che siano stati tutti distratti e non abbiano visto il cartello? Da informazioni raccolte, è emerso che l’avviso del divieto di sosta è consistito in alcuni cartelli appesi ad un palo in un solo senso di marcia (in uscita dalla via Lodivecchio), difficile da notare dai cittadini». Caserini ha anche aggiunto: «In questo caso le sanzioni non mi sembrano giuste. E penso che non andrebbero riscosse o si dovrebbe rimborsare chi ha già pagato».

Le zone dove la polizia locale ha riscontrato situazioni analoghe sono viale Pavia, via Aldo Moro, via Villani, via Vistarini e via IV Novembre.Il nuovo calendario dello spazzamento è in vigore da alcuni mesi. Rispetto al passato, l’amministrazione ha posato cartelli fissi, con l’indicazione dei giorni e delle fasce orarie in cui scatta il divieto di sosta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.