È polemica per l’inno al clima cantato sulle note di “Bella Ciao”
La scuola primaria Salvo D’Acquisto a San Donato

San Donato, polemica a scuola per l’inno al clima cantato sulle note di “Bella Ciao”

Ai genitori non piace l’iniziativa presa alla primaria Salvo D’acquisto per la recita

I bambini della prima elementare della scuola Salvo D’Acquisto di San Donato nella festa di fine anno canteranno l’inno per il clima “Sing for the climate”, ma ad alcuni genitori non piace che i loro figli prendano parte ad un coro accompagnato dalle note di “Bella ciao”. A creare il caso sono le prove che vengono effettuate nelle classi per l’esibizione che si terrà nell’evento in cui saranno riuniti bambini, genitori e insegnanti. Ma il preside Carlo Massaro, di fronte all’invito scritto di una mamma a cambiare canzone, afferma determinato: «I bambini di tutta Europa stanno cantando questa canzone che è diventata virale, in quanto parla di una nuova resistenza, che è quella condotta da un movimento composto perlopiù da giovani che è impegnato a livello mondiale contro i cambiamenti climatici».

«Qui non si fa politica - tiene a chiarire il dirigente scolastico - ma la scuola educa le future generazioni e le abitua ad avere una sensibilità per quel che accade intorno a loro» e non ritiene assolutamente possibile cambiare le note della canzone. D’altro canto, Massaro commenta: «Se si vuole essere censori, allora dovremmo cambiare il nome della scuola e anche la toponomastica delle vie della città».

La critica che si è alzata ha comunque creato un clima di incertezza tra qualche insegnante che si è chiesta se sia giusto andare avanti con la scelta che è stata intrapresa. Arriva comunque conferma che alla Salvo D’acquisto non ci sarà alcun cambio di programma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.