Tavolo di confronto al Cesaris con il presidente della Provincia
I dirigenti del Cesaris all’incontro con il presidente Passerini e Sansotera

Tavolo di confronto al Cesaris con il presidente della Provincia

I dirigenti illustrano a Passerini le richieste e le necessità dell’istituto

Più attenzione per gli istituti della Bassa, più soldi per le manutenzioni e soprattutto più velocità nelle risposte sui bisogni. L’Istituto d’istruzione superiore Cesaris di Casale presenta la lista della spesa al presidente della Provincia Francesco Passerini e al consigliere provinciale delegato all’edilizia scolastica Enrico Sansotera, che ieri mattina sono stati nella scuola di Casale per proseguire con il loro tour conoscitivo delle scuole di competenza provinciale.

Tante le necessità emerse al tavolo di confronto, presieduto dalla dirigente scolastica Maria Teresa Cigolini, a partire dalla questione degli spazi.
«La scuola ha raggiunto i 1.400 studenti e a questa quota ci stiamo stabilizzando – ha spiegato la preside con il suo staff -. Tutte le classi sono sistemate, grazie anche alla rotazione, ma è evidente che avere più spazi disponibili sarebbe ottimale non solo per la didattica, ma anche perché tutte le parti comuni, gli ingressi, i corridoi, i saloni sono rimasti inalterati rispetto a 10 o 20 anni fa, quando la popolazione scolastica era molto inferiore».

Ora le urgenze però sono forse altre: «Sulle manutenzioni ci sarebbe molto da fare, a partire dagli infissi e dalle porte delle aule, e poi ancora sulle porte antipanico, e soprattutto sui laboratori» ha proseguito la dirigente Maria Teresa Cigolini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.