Senzatetto, roghi e strane presenze: ora Sesto Gallo avrà un’altra chance
La grande aia di cascina Sesto Gallo invasa da macerie e rifiuti: l’insediamento rurale è abbandonato da almeno vent’anni ed è preda del degrado

San Giuliano: si apre la possibilità di una nuova vita per Sesto Gallo

La proprietà ha presentato un piano per il recupero dell’insediamento rurale

Si apre la possibilità di una nuova vita per Sesto Gallo a San Giuliano, un’area dimenticata che si estende a ridosso della frazione di Borgolombardo, in attesa da anni di interventi di messa in sicurezza. C’è infatti un progetto per il recupero della vecchia cascina e se l’investimento andasse in porto il privato cederà al Comune l’impianto sportivo dismesso che è collocato nello stesso comparto.

Oltre alla riqualificazione del caseggiato che sta cadendo a pezzi, la proprietà ha presentato al municipio di San Giuliano anche un piano di trasformazione d’ambito per l’edificazione di un’area, attualmente a verde, che si trova a poca distanza dall’edificio rurale.

l sindaco Marco Segala spiega che si tratta di due iniziative compatibili con gli strumenti urbanistici in vigore e che pertanto non richiederanno alcuna variante al Pgt: l’iter prevede infatti esclusivamente l’adozione e poi l’approvazione da parte della giunta.
Per il momento comunque c’è solo una proposta che deve essere valutata sul piano tecnico. Tuttavia i riflettori tornano ad accendersi sulla struttura che nel tempo è stata spesso occupata da senzatetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.