L’ospedale propone una “conferenza di partecipazione” per le associazioni di volontariato

L’ospedale propone una “conferenza di partecipazione” per le associazioni di volontariato

Un bando per le realtà che già collaborano e per chi vorrebbe cominciare

Cristina Vercellone

Lodi

Sos volontari cercasi. La direzione degli ospedali lodigiani ha pubblicato un bando per reclutare associazioni di volontariato disponibili a collaborare fuori e dentro dai reparti.

Il nome assegnato dall’Azienda socio sanitaria territoriale di Lodi all’iniziativa è “Conferenza di partecipazione”. «Si tratta - spiega l’amministrazione guidata da Massimo Lombardo - di uno strumento partecipativo con funzioni consultive e propositive che prevede il coinvolgimento delle associazioni di volontariato presenti sul territorio. Queste possono aderire partecipando all’avviso che è stato pubblicato sul sito www.ao.lodi.it». Alla voce “conferenza di partecipazione” si accedere direttamente dalla home page.

«Sia le associazioni che già operano all’interno della Asst che quelle intenzionate a collaborare con l’azienda - spiega l’amministrazione -, possono presentare un’istanza formale di partecipazione alla conferenza a firma del proprio legale rappresentante, designando contestualmente un membro della propria associazione quale componente».

«Le istanze possono essere presentate in qualsiasi momento, anche successivamente alla scadenza dell’avviso, tramite la compilazione di un apposito modulo che dovrà essere fatto pervenire a mezzo pec all’indirizzo protocollo@pec.asst-lodi.it, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata a: Azienda socio sanitaria territoriale di Lodi, piazza Ospitale n. 10 – 26900 Lodi o consegnata personalmente all’ufficio protocollo dell’Azienda socio sanitaria territoriale di Lodi, sito in piazza Ospitale n. 10 – 26900 Lodi».

Da sinistra, Giuseppina Agazzi, Bianca Gritta, Paolo Bernocchi e Massimo Lombardo dell'Asst di Lodi

L’obiettivo è mettere a sistema le attività presenti all’interno degli ospedali o collegate ad essi, raccogliere nuove idee e dare maggior impulso al terzo settore. Per rispondere sempre meglio alle esigenze dei malati e risolvere, insieme, i problemi presenti. Il bando sarà ripetuto ogni 3 mesi per consentire a chi non si è ancora iscritto di mettersi a disposizione. Il tavolo delle associazioni, invece, sarà convocato ogni 6 mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.