I commercianti e gli artigiani sulle barricate contro la Tari
Caterina Ippolito e Cesare Lavia annunciano la manifestazione di giovedì

Melegnano, commercianti e artigiani annunciano una manifestazione contro la Tari

Bar e ristoranti devono pagare cifre che vanno dai 20 ai 30mila euro: giovedì scenderanno in piazza

I commercianti e gli artigiani di Melegnano scendono in piazza contro il salasso della tassa rifiuti. Dopo il bollente consiglio comunale di lunedì scorso, la prossima puntata dell’infinita telenovela è fissata per giovedì mattina alle 10 in piazza Risorgimento, dove Confcommercio Melegnano e Apam (Associazione provinciale artigiani milanesi) hanno promosso una manifestazione proprio all’ombra del municipio di palazzo Broletto.

Si fa insomma sempre più infuocato il braccio di ferro sulla tassa rifiuti, che negli ultimi mesi ha provocato vibranti polemiche in città. Bar e ristoranti devono infatti pagare tra i 20mila e i 30mila euro, ma c’è chi si è visto chiedere addirittura 180mila euro. Cifre che, come hanno già ripetutamente sottolineato, per molti sono insostenibili.

«Con l’allestimento di un apposito banchetto informativo, prevediamo la presenza di un nutrito numero di commercianti per denunciare per l’ennesima volta le richieste inique in tema di tassa rifiuti» anticipano la presidente Caterina Ippolito e il segretario di Confcommercio Cesare Lavia. E aggiungono: «Torneremo ad invocare l’immediata modifica del regolamento, la riapertura dei termini per procedere in autotutela, la chiusura amministrativa per coloro che hanno presentato ricorso e la tariffa riferita all’attività nella sua complessità e non invece al singolo locale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.