Comitato Centro, il primo appello: «Un freno agli schiamazzi notturni»
Da sinistra Roberto Modini, Gina Acciardi e Maurizio Margutti in piazza

Comitato Centro, il primo appello: «Stop alla movida nel cuore di Melegnano»

Schiamazzi e sosta selvaggia nel mirino del neonato consiglio di zona

Schiamazzi notturni, musica a tutta volume e sosta selvaggia». La movida finisce nel mirino del neonato comitato di quartiere Melegnano centro, il cui debutto avverrà sabato con la nomina del consiglio direttivo. In attesa dell’avvio ufficiale dell’organismo, che radunerà gli oltre 4mila abitanti delle zone centrali di Melegnano, ieri pomeriggio Gina Acciardi, Maurizio Margutti (ex assessore nella giunta Mezzi ed ex vice sindaco nella giunta Dolcini) e Roberto Modini (ex consigliere comunale di maggioranza nell’amministrazione Bellomo) hanno presentato le principali problematiche del quartiere, sulle quali intendono avviare un confronto con l’amministrazione: «A partire dalla movida del centro che non è in alcun modo regolata».

La valorizzazione del casello è uno degli obiettivi

I tre cittadini spiegano: «In stretta sinergia con l’amministrazione ci batteremo quindi per un’effettiva regolamentazione del fenomeno. Sempre nel centro cittadino,hanno sede sia il tradizionale mercato sia la Fiera del Perdono, su cui vogliamo dire la nostra per migliorarne l’organizzazione». E aggiungono: «In collaborazione con i vari enti coinvolti, l’obiettivo è infine quello di avviare la valorizzazione del castello Mediceo e della palazzina Trombini, i due gioielli entrambi in pieno centro. Il tutto completato dalla necessità di una manutenzione più costante e puntuale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.