Cattedrale vegetale, già oltre mille i suoi fan
La cattedrale vegetale martoriata dal vento e dalle intemperie, continua la petizione online per farla ricostruire

Cattedrale vegetale, boom di firme per il salvataggio

Crescono le adesioni della petizione online lanciata da Asvicom per salvare l’opera di arte-natura progettata da Giuliano Mauri

Già più di mille i sostenitori della petizione lanciata da Asvicom per salvare la cattedrale vegetale martoriata dalle intemperie dell’inverno e al centro di numerose polemiche.
Ieri anche la segreteria del Pd di Lodi ha rilanciato la petizione. L’appello è a «tutti i cittadini che rivogliono la cattedrale vegetale di Giuliano Mauri a Lodi».

«Vederla ora ridotta a un cumulo di macerie fa male e non può essere accettato - scrive Asvicom -. Siamo sicuri che la cattedrale vegetale possa essere salvata e ripristinata e ci auguriamo che non sia lontano il giorno in cui, inoltrandosi sulla sponda dell’Adda sarà ancora possibile ammirarla».

La segreteria del Partito democratico di Lodi l’ha rilanciata, ieri, invitando i lodigiani a collegarsi per la firma all’indirizzo http://chng.it/X4Tjp7yMK8. L’obiettivo è arrivare a 1500 firme. Vittorio Codeluppi, presidente di Asvicom, l’associazione dei commercianti, ha rilanciato sul proprio profilo la pagina dedicata al salvataggio della cattedrale vegetale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.