Settant’anni fa a “San Siro” ad applaudire il Grande Torino
Pierino Bersani tra gli spettatori dell’ultima sfida italiana del Grande Torino

«Settant’anni fa ho applaudito l’ultima sfida del Grande Torino»

Il ricordo di Pierino Bersani, fra gli spettatori della sfida fra l’Inter e i granata

«Io, che vidi allo stadio l’ultima partita del Grande Torino: da allora sono trascorsi 70 anni, ma non dimenticherò mai quel 30 aprile 1949». A pochi giorni dal 70esimo anniversario della tragedia di Superga avvenuta il 4 maggio 1949, inizia così il racconto del 90enne di Melegnano Pierino Bersani, che a “San Siro” assistette all’ultima partita in terra italiana della mitica squadra destinata ad entrare nella leggenda.

«Da allora sono trascorsi 70 anni, ma ricordo come fosse ieri quel 30 aprile 1949, un sabato freddo e piovoso - sono ancora le sue parole -. Allo stadio ci arrivai in tram con largo anticipo, c’erano oltre 37mila spettatori entusiasti: proprio nella speranza di ammirare da vicino i miei idoli gonfiare la rete, mi sistemai dietro la porta del numero uno granata Valerio Bacigalupo, che però quel giorno era in stato di grazia. Sembrava volare sopra le nuvole, diceva di no a tutti, anche a quel gran campione di Amedeo Amadei. Quando ripartiva in rapidi contropiedi, poi, il Torino faceva paura alla retroguardia nerazzurra: poco prima dell’intervallo l’attaccante Romeo Menti sfiorò il palo della porta interista».

«Quando mi informarono della tragedia, rimasi senza parole - conclude commosso Bersani -. Ripensando alla partita di pochi giorni prima e alla forza dei campioni granata, non trattenni le lacrime davanti ad un dramma tanto immane quanto improvviso».

Il resto è storia di questi giorni quando, alla vigilia delle celebrazioni per il 70esimo anniversario della tragedia di Superga, il 90enne Pierino ripete ancora a memoria le formazioni di quell’Inter-Torino entrata anch’essa nella storia del calcio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.