Scuolabus fuori strada, i dubbi: a bordo almeno dodici bambini
L’incidente del furgoncino usato per sostituire lo scuolabus più grande fermo in attesa di revisione

Scuolabus fuori strada a San Martino: a bordo almeno dodici bambini

Il mezzo utilizzato di solito era fermo in attesa della revisione

L'azienda lodigiana che da alcuni anni ha in appalto dal Comune il servizio di trasporto alunni alle scuole dell’obbligo di San Martino in Strada, dalla fine di marzo stava utilizzando un pullmino “midi” a 18 posti, verde -azzurro, diverso dal tradizionale scuolabus di colore giallo perché questo aveva dovuto essere fermato e “tagliandato” in attesa di effettuare la revisione. Ma giovedì, a sorpresa, la ditta si era presentata a San Martino con un van più piccolo, a soli otto posti.

«È avvenuto solo per una serie di imprevisti dell’ultimo minuto - assicurano dall’azienda - e avevamo detto all’autista che sarebbe stato necessario suddividere il giro in più viaggi». Ma su quel veicolo a otto posti (più l’autista), stando al racconto di alcuni genitori che hanno sentito parlare di una quindicina di piccoli a bordo ma anche limitandosi ai dati del “118” che parlano di dodici bambini feriti, sarebbero stati fatti salire più scolari di quanto previsto dalla carta di circolazione e peraltro senza effettuare viaggi separati per la scuola elementare, che suona la prima campanella alle 8.25, e quella dell’infanzia, che invece tiene aperte le porte fino alle 9.30.

Cosa abbia innescato la sbandata, potrà chiarirlo solo l’autista. Al momento lipotesi principale ipotesi è una distrazione dovuta a bambini che apparivano irrequieti. La ruota anteriore destra avrebbe colpito lo spigolo del marciapiede, scoppiando e facendo salire il pullmino sull’aiuola. Il conducente è riuscito a controllarlo, finendo per abbattere due alberelli. I bambini coinvolti, fortunatamente, stanno tutti bene.

Il Comune di San Martino in Strada

Mentre sulla questione aleggia anche il giallo sulla presenza dell’accompagnatore, dal Comune di San Martino in Strada il sindaco Luca Marini preferisce essere cauto in attesa che gli uffici preposti e la polizia locale terminino gli accertamenti, ma conferma che l’appalto all’azienda è stato sospeso e che al più presto verranno prese decisioni definitive. «Non ce l’abbiamo con il Comune - commenta dal canto suo uno dei genitori - ma siamo comunque arrabbiati e spaventati perché si è corso un grosso pericolo e perché l’emergenza nata dall’indisponibilità del solito scuolabus si era creata almeno una decina di giorni prima».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.