Operazione “Pasqua sicura”, lo chiede il Viminale
La riunione al Palazzo del Governo

Operazione “Pasqua sicura”, lo chiede il Viminale

Lungo vertice in prefettura con forze dell’ordine e sindaci dopo una nota del ministero degli Interni che invita tutti a vigilare sui “ponti” di primavera

Carlo Catena

Più controlli sulle strade e nelle stazioni e un sempre più attento coordinamento tra forze dell’ordine e amministrazioni comunali e provinciale: è il piano annunciato dal prefetto di Lodi Marcello Cardona all’esito di una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutosi l’11 aprile in prefettura, alla presenza, anche, di rappresentanti dell’Ats (ex Asl), del presidente della Provincia di Lodi e dei sindaci delle città del territorio, nel quale si è parlato dei servizi di sicurezza stradale da attuare durante le prossime festività pasquali e del 25 aprile e 1° Maggio, ma non solo.

«Una nota di pochi giorni fa del ministero dell’Interno ha invitato tutti i prefetti a riunire i comitati per assicurare tra l’altro che i flussi turistici vengano affrontati con la dovuta preparazione e attenzione - ha spiegato il prefetto -. E per me questo incontro costituisce anche l’avvio di una metodica di costante dialogo e confronto con i sindaci».

Sul territorio, ha ricordato il prefetto, nel periodo dei “ponti” di primavera sono in calendario eventi come feste civili, fiere, sagre, ma anche cerimonie religiose. Inoltre, l’autostrada e le linee ferroviarie Milano - Bologna costituiscono le dorsali sulle quali passano flussi di viaggiatori tra i più importanti della nazione. Per non parlare poi del fenomeno dei furti, che può colpire chi viaggia sia durante l’itinerario sia nei beni e valori lasciati nelle proprie abitazioni durante i periodi di vacanza.

I controlli sulla sicurezza stradale quindi saranno solamente uno degli aspetti che il piano concordato ieri in prefettura, con tanto di momento “operativo” riservato alle sole forze dell’ordine, intende affrontare. Immediatamente varata anche un’intesa Autostrade per l’Italia - vigili del fuoco per mettere a disposizione gli idranti autostradali qualora si debbano rifornire i mezzi di soccorso per interventi anche sul territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.